Chemioterapia nel cane e nel gatto: come avviene e quali sono gli effetti collaterali

La Chemioterapia nel cane e nel gatto è, così come per gli umani, un trattamento farmacologico destinato alla cura o al controllo di un tumore, che prevede la somministrazione di farmaci per ostacolarne la crescita. Nello specifico, si tratta di sostanze in grado di bloccare i meccanismi di replicazione delle cellule tumorali, interferendo con l’avanzamento della malattia.

L’obiettivo primario della Terapia Chemioterapica è quello di prolungare l’aspettativa di vita del paziente, pur mantenendo una buona qualità della vita. Per questo motivo, in ambito veterinario, è di fondamentale importanza stabilire un buon rapporto tra il proprietario del cane o del gatto e l’equipe veterinaria, al fine di individuare segnali che manifestino uno stato di sofferenza fisica o psicologica.
 

Come avviene il Trattamento di Chemioterapia per i cani e per i gatti

La Chemioterapia nel cane e nel gatto è un tipo di trattamento svolto generalmente in regime di day hospital e rispettando degli intervalli prestabiliti; può essere somministrato in diverse modalità:

  • Intravenosa: attraverso l’inserimento di una cannula nella zampa. Generalmente la sedazione non è necessaria, se non in casi particolari in cui l’inserimento della cannula risulta estremamente difficoltoso
  • Via orale: mediante compresse o capsule 
  • Intracavitaria: ovvero in cavità pleurica o peritoneale


I farmaci chemioterapici utilizzati per i cani e per i gatti sono gli stessi prescritti agli umani, sebbene i protocolli di trattamento siano differenti, soprattutto in termini di dosaggio. La somministrazione viene stabilita in base al tipo di neoplasia, alle sue caratteristiche istologiche e biologiche, alla sua diffusione nell’organismo e alle condizioni cliniche del paziente, ma non solo: a determinare la tipologia del trattamento vi sono anche lo stile di vita del cane o del gatto, la composizione della famiglia (se sono presenti donne gravide) o semplicemente in base alla possibilità da parte del proprietario di monitorare il proprio animale nei giorni successivi alla somministrazione.


Effetti collaterali della Chemioterapia nel Cane e nel Gatto

La chemioterapia che viene somministrata agli animali è meno aggressiva rispetto a quella utilizzata nell’uomo, per questo motivo anche gli effetti collaterali sono più lievi e possono variare a seconda delle condizioni del paziente.

I più comuni sono:

  • Perdita del pelo, più precisamente dei baffi nei cani e delle vibrisse nei gatti, che ricresceranno al termine del trattamento
  • Calo dell’appetito
  • Apatia
  • Nausea e vomito 
  • Diarrea
  • Urine con sangue


Dal momento che i farmaci chemioterapici vengono eliminati attraverso le urine e le feci, è importante utilizzare dei guanti in lattice per ripulire la zona contaminata con Lysoform.


Altri scopi della Chemioterapia in cani e gatti

Oltre allo scopo terapeutico, la chemioterapia può avere diverse finalità, che possono variare a seconda del tipo di tumore, dall’avanzamento o dall’iter terapeutico intrapreso.

Può avere scopo:

  • Neoadiuvante: per neoplasie molto voluminose che devono essere ridotte in attesa di un successivo intervento chirurgico o per potenziare l’effetto della radioterapia
  • Adiuvante: in seguito ad un intervento chirurgico, in presenza di neoplasie molto aggressive 
  • Palliativo: in casi molto gravi in cui il trattamento chemioterapico ha la mera funzione di alleviare la sofferenza del paziente 


Cos'è la Chemioterapia Metronomica per i cani e per i gatti

Esiste, inoltre, una nuova strategia chemioterapica detta “metronomica” che prevede la somministrazione del farmaco a dosaggi ridotti e in modo continuativo.
Lo scopo della chemioterapia metronomica è quello di ridurre o eliminare l’intervallo di tempo tra le dosi, ostacolando così la capacità del tumore di reclutare nuovi vasi sanguigni in grado di garantire ossigeno e nutrienti essenziali per la moltiplicazione delle cellule maligne.

Questo regime terapeutico ha grandi vantaggi, tra questi:

  • bassa tossicità
  • meno effetti collaterali
  • possibilità di somministrare il farmaco per via orale dagli stessi proprietari senza bisogno di accessi venosi o lunghe infusioni


Dal momento che il farmaco viene somministrato in un ambiente familiare, evitando quindi inutili spostamenti, si riduce anche lo stress dell’animale. 

Leggi i nostri ultimi articoli

Prendersi cura di cani e gatti è una gioia, ma anche un impegno! Nel nostro blog alcuni suggerimenti per farlo al meglio.

I veterinari della San Carlo

Ci occupiamo dei vostri animali domestici con amore e professionalità. Crediamo nella formazione e continuiamo ad aggiornarci per offrire ai nostri pazienti le migliori prestazioni.

Anche cani e gatti possono donare il sangue

Scopri perchè è nata la Fondazione San Carlo e se anche i tuoi animali possono essere iscritti nel nostro registro donatori.

Aree cliniche

Ortopedia, cardiologia, oftalmologia, radiologia, oncologia... Professionalità dei veterinari e tecnologie all'avanguardia per un'offerta clinica a 360°.

PER APPUNTAMENTI E INFORMAZIONI
chiamare lo 030/3167619

Orari di visita:

Lunedì, mercoledì e venerdì: 9.30 - 12.30 / 15.30 - 19.30

Martedì, giovedì e sabato: 9.30 - 12.30 / 14.30 - 19.30 

Per appuntamenti:

Chiamare dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 19.30.

Apertura Pronto Soccorso:

7 giorni su 7 - 24 ore su 24

Ambulanza Veterinaria:

Attiva dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 19.00, chiamando il 3.792.792.118
 

La Clinica Veterinaria San Carlo si trova in Via G. Pascoli, 1/C - Brescia, accanto all'Esselunga di Via Milano.

Condividi su:

Condividi su Facebook